Tu sei qui

Ancorare lo scooter nel garage del camper

Scegli una categoria

Quanto sto per scrivere potrebbe essere parzialmente inadatto alla sezione “fai da te”, soprattutto perchè mancante di documentazione fotografica rilevata durante la realizzazione.
Le foto che allego sono state effettuate solo dopo, a lavoro finito.
Penso però che questo mio contributo possa servire di spunto a che, trasportando lo scooter nel camper, lo porta in maniera secondo me poco sicura o, magari, ha difficoltà di carico e/o ancoraggio.
Innanzitutto preciso che molti dei garage messi a disposizione nei nostri mezzi, sono poco adatti a trasportare uno scooter, perchè realizzati con un ripiano di legno che, a fronte di un discreto spessore, non offre la dovuta distribuzione dei pesi sulla sua superficie.
Non dimentichiamo che si tratta pur sempre di legno e che i punti di forza e di appoggio del piano sono rappresentati esclusivamente dall'appoggio dello stesso al telaio del mezzo. Non considero l'attacco del fondo garage alla cellula perchè la forza che questa parte è in grado di esercitare è irrilevante, rispetto alle sollecitazioni che si affrontano con uno scooter in garage.
Per distribuire in maniera uniforme le forze di appoggio dello scooter, ho rivestito il fondo del garage con un ripiano di alluminio striato (comunemente detto mandorlato), da 4 mm.
camper portamoto garage ancoraggio scootercamper portamoto garage ancoraggio scooter
Ho dato disposizione all'artigiano che lo ha piegato, di fare due risvolti di almeno 5 cm, in maniera longitudinale, in modo da dare maggior consistenza alla lamiera; purtroppo l'operazione è riuscita solo in parte, poiché l'operatore ha sbagliato le misure, quindi sono stato costretto a tagliare uno dei risvolti. Nelle foto si può infatti notare che nella parte posteriore del garage la lamiera è piegata verso l'alto per qualche centimetro, mentre verso la parte anteriore termina al piano garage.
camper portamoto garage ancoraggio scootercamper portamoto garage ancoraggio scooter
Ho esaminato i ganci che l'allestitore del mio camper (Burstner Aviano) ha posto ai quattro angoli del garage per ancorare il carico; ebbene, si reggevano ciascuno su due viti autifilettanti, poste sul legno.
Giudicati assolutamente non idonei tali attacchi, ho deciso di servirmi di punti di ancoraggio collegati direttamente al sottostante telaio del mezzo. La cosa mi è stata resa più facile dal fatto che, nel garage, erano ben visibili i punti di ancoraggio cellula di quella zona.
Ho quindi provveduto a sostituire i punti di ancoraggio cellula con bulloni diversi ma più lunghi e compatibili con gli originali ed ho realizzato, dove necessario, i fori e le staffe adatte ad ancorare le golfare al telaio, praticando i fori al pavimento del garage, ove necessario.
In questo modo ho ottenuto ben otto solidissimi punti di ancoraggio che ho dotato di adeguati anelli (golfare).
Il fissaggio dello scooter con cinghie però non è sufficiente a garantire una sicurezza adeguata; le ruote dello scooter infatti potrebbero scorrere lateralmente sbilanciandolo e rendendo inutili i fissaggi; oltretutto e necessario bloccare le ruote sia nella direzione di marcia che in quella inversa.
camper portamoto garage ancoraggio scootercamper portamoto garage ancoraggio scooter
Ho allora realizzato una guida, sempre con lo stesso alluminio, che termina con un arco in acciaio; l'arco, incernierato su bulloni e bloccato da altri che fungono da fine corsa, può essere ripiegato dentro la guida, per permettere il carico di materiali vari.
camper portamoto garage ancoraggio scootercamper portamoto garage ancoraggio scooter
La parte posteriore della moto viene invece bloccata da un angolare di robusta lamiera (acquistato presso un Brico) che funge da cuneo d'arresto e si incastra fra la ruota e una colonnina filettata posta trasversalmente nel binario.
Lo scooter viene legato con tre cinghie a cricchetto: le prime due, alle quali ho fatto realizzare un occhione in modo tale da agganciare le manopole del manubrio dello scooter, sono poste avanti ed hanno il compito di mantenere il mezzo in equilibrio; l'altra è posta dietro, passa nel sottosella e serve semplicemente ad evitare che la coda del mezzo saltelli o si sollevi con le asperità della strada.
In questo modo lo scooter è bloccato in tutte le direzioni e, spero, dovrebbe restare al suo posto anche in caso di urto.
Nelle foto non si vede il cuneo che ferma la ruota posteriore, perchè ho dimenticato di inserirlo.
A presto
IK6AMO

 

Categoria: 
Autore: 
Redazione CamperLife