Tu sei qui

AGOSTO 2010: VIA DALLA PAZZA FOLLA

Sono ormai 26 anni che frequentiamo la Sardegna durante le nostre vacanze in camper, ma nonostante ciò abbiamo la modestia di ammettere che in molti luoghi non siamo mai stati, che
una buona parte del territorio all'interno della costa non lo conosciamo ancora.
Si sa, per il turista che sbarca in Sardegna, l'attrazione del suo mare incomparabile è veramente forte, è difficile riuscire a starne lontani.
Ma ci sono momenti e situazioni per le quali una digressione dalla costa diventa necessaria: perchè il maestrale agita il mare e la permanenza in spiaggia diventa impossibile, o
perchè i divieti di “campeggiare” e di “condurre cani in spiaggia” ci hanno ormai esasperato, o perchè sono i giorni di Ferragosto, quando tutti, ma proprio tutti scendono al mare, e siamo stanchi di lottare gomito a gomito per conquistarci un posto in area attrezzata, o in parcheggio.


E' in questi casi che ci si accorge che quello che all'inizio pareva un “ripiego” si rivela una
bellissima vacanza alternativa.


Autore: 
Anna Agostini
Categoria: 
CAPTCHA

Questa domanda è per testare se sei un visitatore umano e per prevenire lo spam.

12 + 2 =