Tu sei qui

Visti da vicino: Rimor Nemho 55

Messaggio di errore

Image resize threshold of 5 per minute reached. Some images have not been resized. Resave the content to resize remaining images.

Oggi siamo a Vignate, in compagnia di Marco Ceresa. Siamo venuti per vedere da vicino due prodotti di gamma della nota factory toscana RIMOR.
Due diverse tipologie di V.R. con filosofie adatte a soddisfare sia coloro che necessitano di un veicolo di taglio “familiare” , sia chi invece vuole un veicolo più agile e con possibilità di ospitare all'occorrenza altri componenti di equipaggio oppure per le famiglie con un solo bambino, garantendo notevole comfort a tutti.

I VR di cui ci occuperemo sono quindi quelli delle gamme Nemho e Sailer. Prenderemo in esame il modello mansardato 59 della gamma Nemho e il profilato con letto basculante Plus della gamma SAILER.
Prima di iniziare la nostra disamina sul NEMHO 59 ringraziamo Marco Ceresa e i suoi collaboratori della CERESA CAMPER, per averci agevolato nel compito.

Purtoppo non ci è stato possibile effettuare prove su strada, cercheremo di realizzare tra qualche tempo, non appena potremo disporre dei mezzi.

NEMHO 55

Nhemo 55Si tratta di un mansardato montato su FORD TRANSIT (in opzione anche su FIAT Ducato) a trazione posteriore, in questo caso con meccanica 2.4lt a 4 cilindri 140hp 6 marce equipaggiato con radio cd FORD e doppio AIR-BAG.
Le impressioni su tale meccanica ve le abbiamo già esposte nell'articolo sui veicoli Kentucky, che peraltro sono un po' il contraltare di alcuni della gamma RIMOR come nel caso appunto di NEMHO/CORRAL, giova ricordare che la RIMOR ha acquisito il completo controllo del marchio KENTUCKY che, secondo indiscrezioni, sarà destinato a divenire il brand “alto di gamma” della factory.
Prima di passare alle foto ricordiamo che RIMOR e tra i pochissimi costruttori che permette al cliente di scegliere, su alcuni modelli di gamma, la meccanica FORD 200hp a 5 cilindri con trazione posteriore: è una meccanica nuova e molto performante ma soprattutto “da viaggio” grazie alla sua erogazione di potenza morbida e con grande coppia nonché un rumorosità generale decisamente più contenuta, in sintesi un motore che si avvicina moltissimo al comportamento di un 6 cilindri che personalmente reputo il massimo come erogazione di coppia e piacevolezza di f
unzionamento.
Eccolo il NEMHO con il classico frontale FORD TRANSIT e i paraurti in tinta con le bandelle laterali è una macchina che misura 7225x2340x3000: imponente ma non ancora difficile da gestire.
La costruzione è realizzata in VTR con pareti sandwich ed isolamento in styrofoam, il pavimento è di notevole (40mm) spessore ma, causa l'albero di trasmissione non è stato possibile ottenere il doppio pavimento, tenete conto che l'altezza del veicolo, pur essendo un mansardato è relativamente contenuta (entro 3mt) a tutto vantaggio della stabilità (baricentro relativamente basso).
Un finestra frontale in mansarda e parte integrante del dispositivo di aerazione e illuminazione naturale della stessa.
Regolare ed ampio (1290x850) l'accesso al garage che consente di stivare senza fatica anche biciclette o piccoli scooter (ricordiamo le limitazioni di peso nel carico del gavone garage).
Sullo specchio di coda è presente una scaletta di salita al tetto cosi come di serie i piedini di stazionamento.

Portelli e serrature sono ben realizzati, sono presenti i ganci ferma carico ed il fondo è rivestito in VTR, come d'abitudine, mi permetto di ricordare che, nonostante il contro telaio presente, qualora si intendesse caricare oggetti dal peso notevole e concentrato su piccole superfici (tipicamente scooter) è opportuno un rinforzo in lamiera di alluminio mandorlato al fine di distribuire meglio il carico sulla struttura.
Un comodo passaggio collega la cellula con il gavone con dimensioni tali da permettere anche ad un adulto di accedervi, si può notare alla sommità del gavone la guida per la scaletta slide di accesso al letto posteriore.

nhemo passaggio per il garage il garage

Vediamo ora la porta cellula: è costruita bene ed adotta due punti di chiusura che ne garantiscono una corretta chiusura e mantenimento dell'allineamento con la relativa cornice grazie anche alle cerniere robuste.
Dotata di trasparente fisso con scuro avvolgibile, buona la qualità delle maniglie di azionamento sia interna che sterna, controporta lineare ben fatto e molto facile da pulire grazie alla sua forma bombata senza molti incavi e nicchie.
truma combi 6Le finestre sono SEITZ montate a filo carrozzeria, di serie anche l'oblo di taglia panoramica.

Prima di passare agli interni vediamo il riscaldamento che è assicurato da un gruppo TRUMA COMBI 6 a gas che produce anche acqua sanitaria calda: l'accessibilità al gruppo è assicurata da una porta sotto l'armadio accessibile dall'interno, in questo vano potete vedere anche la presenza del distributore generale del gas con i rubinetti per ciascuna utenza: il gavoncino bombole ne accoglie 2 da 11 kg. Lo scarico/presa aria è a parete sul lato sinistro e non a tetto.

Interni: letti
il letto posterioreOvviamente una attenzione particolare date anche le dimensioni è stata rivolta alla dimensione dei letti: nel modello 55 è presente un matrimoniale in coda ampio e regolare come dimensioni e con materasso di adeguato spessore nonché rete a doghe; aerazione e luce sono garantite da 2 finestre ed un oblò.

Un “giro pensili” di buon volume e forma regolare, assicura buona capacità di stivaggio di oggetti anche voluminosi come biancheria da letto. In mansarda, molto ampia anche in altezza oltre che regolare come forma e rivestita interamente di pareti anti-condensa, troviamo un secondo matrimoniale anche questo con buono spessore di materasso oltre all'illuminazione e a pratici vani a giorno sulla testiera del letto; come detto prima la luce e l'aerazione sono assicurate dalla finestra frontale e da un oblò.
L'altezza è tale da non intralciare il passaggio in cabina ma richiede di utilizzare l'apposita scaletta di salita in dotazione, una tenda crea la separazione dal resto della cellula, notate nel particolare della foto la presenza del mobile che alloggia il frigorifero e sopra il braccio porta TV.
Un eventuale terzo letto si ricava in dinette abbassando il tavolo e utilizzando la cuscineria come materasso: a mio giudizio buono per una persona ma non molto comodo in due.
il letto in mansarda le luci in mansarda panuramica cellula
Ecco una panoramica della cellula vista guardandola dalla cabina: notate come gli spazi siano razionalmente sfruttati proprio con la filosofia del “veicolo” da vivere e non da “guardare”: la scaletta di accesso al letto posteriore e celata da quel cassettino che vedete, anche qui una tenda crea separazione tra il letto ed il resto della cellula.

La toilette: la doccia è separata, di corrette dimensioni e rivestita integralmente in termo formato,il lavandino non molto ampio ma con rubinetto che ingombra poca e quindi sfruttabile, tazza THETFORD classica (non in ceramica),100lt di acque grigie e 2 serbatoi interni di 60+40lt di chiare in area protetta dal gelo.
Piccolo oblò sopra la doccia ma sarebbe auspicabile la finestra “privacy” opacizzata.

Intelligente lo sfruttamento del retro della porta con appositi ganci per stendere gli asciugamani.
la cucinaLa cucina dispone di piano di cottura a 3 fuochi SMEV e lavello inox rettangolare di discrete dimensioni con rubinetto a “tubo” poco ingombrante, corretti nelle dimensioni i cassetti inseriti nel blocco, frigorifero DOMETIC 145lt con selezione automatica della sorgente, forno a gas in opzione.
Non mancano però anche dettagli di stile gradevoli come per esempio il pannello imbottito con specchio nel corridoio, gli inserti color crema sulla base delle portelle dei pensili (bombati e capienti) ed infine la vetrinetta con anta in metacrilato fumé ed interno illuminato. Discreto lo spazio di lavoro, ma la finestra presente davanti ai fuochi non è del tipo “slide” e non può essere aperta anche in sosta su strada.

La dinette ha cuscineria di ampia dimensione con bordature scure e parte centrale chiara e tavolo traslabile su la dinettegamba: la configurazione prevede due sedute una fronte marcia con poggiatesta e cinture e la seconda contro marcia anch'essa dotata di cinture: ricordiamo infatti che il veicolo è omologato per 5 posti in marcia e 6 letto con dinette trasformabile dall'abbattimento del tavolo.
Illuminazione realizzata con faretti LED a basso consumo, vano batteria in gavone esterno con caricabatterie switching e centralina LCD di controllo utenze, in opzione si può richiedere il comodo telecomando luci interne.
Un riscaldatore cellula ad aria calda (impiega liquido raffreddamento motore) è parte della dotazione di serie.

In conclusione un buon veicolo familiare,con ottima trazione e stabilità, facile da vivere internamente ed accogliente senza essere formale negli arredi.
Ricordiamo che può essere richiesto con motorizzazione 200hp Ford ma non con trasmissione automatica.

A breve vi racconteremo anche le nostre impressioni su un altro prodotto RIMOR, visto sempre presso il concessionario Ceresa Camper, il SAILER plus.

 

Punteggio: 
0
Average: 0 (0 votes)