Tu sei qui

Scoprire la Spagna centrale in camper

Messaggio di errore

Image resize threshold of 5 per minute reached. Some images have not been resized. Resave the content to resize remaining images.

Scoprire la Spagna centrale in camper: da Zaragoza andata e ritorno

Quando si sente la parola Spagna è comune far correre il pensiero alla grande Barcellona, alle coste con la loro movida oppure alla frenetica Madrid. Oltre a queste mete più conosciute la Spagna è ricca di altre mete di sicuro fascino, alcune delle quali nell’entroterra. La Spagna è l’ideale per una bella vacanza sulle ruote del nostro camper ed è una terra che vanta peculiarità molto distinte da regione a regione. Considerando poi la sua vicinanza con l’Italia è davvero proponibile per essere attraversata ed esplorata a bordo di un camper.
La Navarra, l’Aragón, la Castilla y Léon sono solo alcune delle regioni in cui piccole realtà custodiscono tutta la storia e le tradizioni spagnole.
Da Zaragoza andata e ritorno esplora questo territorio, avvicinandosi a grandi centri come Madrid.

Arrivare in Spagna in camper: in nave o via terra

Per arrivare in Spagna in camper ci sono almeno due soluzioni: decidere di imbarcarsi a Genova, a Livorno o a Civitavecchia, collegamento con nave fino a Barcellona, oppure attraversare la Francia fino ad arrivare in Spagna.
 
Per la prima soluzione le Compagnie che effettuano questo collegamento sono Grimaldi Group ( www.grimaldi-lines.com/) e Grandi Navi veloci ( www.gnv.it ). Il gruppo Grimaldi è convenzionato con CamperLife.it.
 
Se invece si preferisce percorrere tutta la strada via terra in camper, ed evitare la soluzione via mare, passato il valico di Ventimiglia si attraversa il Sud della Francia lungo l’A8 fino a Salon-de-Provence. Da qui si continua sulla N113 fino ad Arles e poi sulla A14 fino a Nimes, dove si prende l’A9 fino al confine, qui la A7 conduce fino a Barcellona.

Zaragoza: il fascino di millenni di storia

camper viaggi spagna zaragozaA circa 300 km da Barcellona si trova Zaragoza: incastonata in una cornice artistica e monumentale d’indubbia bellezza, dove ogni angolo racconta un passato lontano e millenario.
Partendo dalla sua struttura, che riflette l’epoca romana, si ritrovano testimonianze artistiche delle più varie: musulmane, romaniche, gotiche, rinascimentali e molto altro ancora.
La storia ha lasciato la sua impronta su palazzi, nei musei e in tutto quello che è Zaragoza stessa.
Per visitarla si può scegliere proprio una linea storica e così passare da un percorso in stile romano, che ripercorre le origini della città arrivando fino a Ottaviano Augusto e al 25 a.C. portando a conoscere i resti teatro o del foro.
Una passeggiata rinascimentale, invece, riscopre i palazzi della città, come La Lonja, che è il più rappresentativo edificio del sedicesimo secolo rinascimentale in Aragona, oggi utilizzato come sala espositiva. Sempre immersi in questa epoca storica si ritrova anche la piazza che ospita la Basilica di El Pilar, simbolo religioso per eccellenza della città e gioiello architettonico in stile barocco.
La Basilica ospita gli affreschi di Goya e una preziosa pala rinascimentale di alabastro, oltre ad un’importante collezione di mantelli e gioielli. La tradizione vuole che chi giunge qui debba baciare la Madonna del Pilar.
In ottobre vien camper viaggi spagna saragoza seo del salvador e organizzata la Festa del Pilar: la più grande manifestazione popolare, dedicata alla Vergine Maria.
Se si sale su una d elle torri della Basilica, sarà l’occasione per godere della meravigliosa vista panoramica della città e del fiume Ebro che l’attraversa.
Se invece si vuole ammirare lo stile arabo, a rappresentarlo in tutto il suo splendore vi è Palazzo Aljaferia, formidabile palazzo dell’XI sec. Da non perdere a Zaragoza la visita alla Seo del Salvador (letteralmente "La Santa"): la Chiesa Madre della città, dove venivano incoronati i re aragonesi e che è uno spettacolo architettonico, per la molteplicità di stili che la compongono.
Da ammirare in questa chiesa sono sicuramente l'abside romanica, il muro mudéjar di La Parroquieta, la pala gotica dell’Altare Maggiore di alabastro policromo e il museo qui ospitato, definito come uno dei più bei musei al mondo di Arazzi. Zaragoza non è solo arte e storia, ma anche un vivo e movimentato centro spagnolo: locali, vita notturna e, naturalmente, movida la completano.
Per visitarla può essere utile acquistare, online o presso gli Uffici del Turismo, la tessera “Zaragoza Card”: mezzi pubblici e sconti per musei, negozi e ristoranti.

A Zaragoza puoi fermarti con il tuo camper:

  • Zaragoza Parque De Atracciones 10Sp Latitudine: 41.61965 - Longitudine: -0.90066
  • Autovia Zaragoza-Madrid km 309 - Zaragoza - Zaragoza (Aragona), Spagna
    GPS, N41.62577265216992 E-1.008467674255371
  • Campeggio Municipal Ciudad De Zaragoza
    San Juan Bautista de la Salle s/n GPS: N41.6379616 E-0.942893

Da Zaragoza a Pamplona

camper viaggi spagna pamplona muraDa Zaragoza si può partire per Pamplona e percorrere in camper due diverse strade:
AP-68 e AP-15 per circa 180 km oppure l’A-127 per 183 km.
 
Pamplona è rinomata in tutto il mondo per la corsa dei tori, la festa de San Fermin che dura ben 9 giorni (dalla notte del 6 luglio) e richiama un pubblico molto ampio di spagnoli, ma anche straniero.
Pamplona è il capoluogo della comunità autonoma della Navarra e si caratterizza per la sua imponente cittadella. Questa è l’edificio più grande e importante della città, costruito tra il 1571 e il 1645 e ne simboleggia il cuore politico e culturale.
Il centro storico, la Navarreria, si sviluppa a ovest della Cattedrale De Santa Maria e si caratterizza per essere circond camper viaggi spagna pamplona cittadella ato dalle mura cittadine.
Passeggiare in questa isola pedonale può essere un’ottima occasione anche per soffermarsi a provare le varie tapas e i piatti tipici della gastronomia navarra come il cordero asado o en chilindrón, agnello arrosto o con peperoni.
La scoperta della città può proseguire verso la piazza principale detta Plaza del Castillo, piazza che un tempo ospitava tornei e cortei. camper viaggi spagna pamplona L’atmosfera vivace e l’ambiente sempre animato invita a fermarsi e a sorseggiare un caffè o un aperitivo in uno dei tanti bar qui presenti. Inoltre Pamplona è stata dichiarata una delle città più verdi d'Europa, grazie ai suoi numerosi parchi e giardini.
Nelle vicinanze di Pamplona si possono anche ammirare luoghi di grande bellezza naturale: a ovest si trova il parco naturale di Urbasa y Andía, mentre verso nord, i paesini e le valli dei Pirenei offrono alcuni dei paesaggi più belli di tutta la provincia.

A Pamplona puoi fermarti con il tuo camper:

  • Campeggio URROBI (2a )
    Ctra.N-135 Pamplona-Valcarlos, km.42 - 31694 Aurizberri Espinal - Navarra
  • Punto Sosta:
    Pamplona Plaza Errotozar 10Sp Latitudine: 42.81999 Longitudine: -1.6494

Najera e Burgos

Da Pamplona dirigersi verso la piccola Najera, a circa 113 km, raggiungibile con la A-12.
camper viaggi spagna Najera Monastero Santa Maria La RealNajera si trova tra il fiume Najerilla e la parete di roccia rossa de la Pena Malpica ed è anche una delle tappe del cammino di Santiago.
Da lasciare senza parole e assolutamente eccezionale è il monastero di Santa Maria La Real.
Questo monastero, eretto nel 1032, ha l’aspetto duro e rigido di una fortezza, che però va subito ad addolcirsi con la bellezza ornamentale del chiostro dei Cavalieri, denominato così per la grande quantità di nobili che, qui, vi trovarono sepoltura.
La chiesa custodisce opere di grande valore come il coro intagliato, una pala d’Altare Maggiore, ma anche un pantheon Reale, con i sepolcri di circa trenta sovrani, il mausoleo dei duchi di Nájera e, nella cripta, la grotta dove, si racconta, apparve la Madonna al re Don García, che ordinò così la costruzione della chiesa.
Dopo Najera si può continuare verso Burgos con la N-120 per circa 90 km, un esempio di storia medievale della Castiglia y León. camper viaggi spagna cattedrale burgos
Burgos, per ben cinque secoli capitale del regno unificato della Castiglia y León, custodisce un capolavoro di arte gotica spagnola: la Cattedrale. Proprio per il suo valore e la sua bellezza questa è anche parte del Patrimonio dell’Unesco.
Burgos è un ottimo punto di partenza per intraprendere itinerari che costeggiano i fiumi Duero e Arlanz, caratterizzati dalla presenza di chiese e conventi medievali, castelli feudali e palazzi rinascimentali.
Burgos è rinomata anche per Las fiestas de San Pedro y San Pablo, a giugno e che, per circa una decina di giorni, trasforma letteralmente questa città portando alla luce tutte le sue tradizioni e richiamando così un gran numero di turisti.


Un suggerimento per sostare con il camper a Burgos

  • Burgos - Miranda di Ebro, Calle de Burgos Dietro l’Hotel Tudanca e a fianco del fiume Ebro - Coordinate GPS: 42° 41‘ 18'' N 1° 2‘ 42'' W

Penafiel Segovia

camper viaggi spagna PenafielDirigendosi verso Segovia si incontra Peñafiel con il suo famoso castello, costruito in pietra di Campaspero, dichiarato Monumento Nazionale nel 1917.
Una fortezza di più di 200 metri di lunghezza.
Tutta la città era circondata da mura, che scendevano dalle estremità del castello. Delle mura oggi rimangono solo quattro cubi, due a sud e due a nord, e qualche tratto di mura.
camper viaggi spagna Castello PenafielOltre al castello, l'edificio più importante di Peñafiel è la chiesa di San Pablo.
A una novantina di km si trova Segovia, la quale racchiude in sé strade e vie di così alto valore da essere dichiarate Patrimonio Unesco, come l’Acquedotto Romano e il centro storico. Il primo, imponente e magnifica opera di ingegneria, con i suoi 958 metri di arcate è anche simbolo araldico della città e la leggenda vuole che la sua edificazione sia opera del diavolo.
Abbracciata dai fiumi Eresma e Clamores, Segovia è un ottimo crocevia per un tour e qui la scelta può essere di percorrere la provincia e visitare il Palazzo de La Granja, oppure cimentarsi in escursioni nel Parco naturale delle foci del fiume Duratón.
camper viaggi spagna segoviaA Segovia meritano di essere visitate la Cattedrale, in stile tardo gotico, che con la sua torre propone un belvedere da dove lo sguardo può contemplare tutta la città. Indubbiamente costruzione maestosa, non rinuncia però all’armonia degli elementi, che il pellegrino riscopre in 18 cappelle, dove dipinti e sculture di epoche e artisti diversi abitano insieme questo tempio cristiano.
La Cattedrale si trova a Plaza Mayor s/n40001 Segovia Tel. (+34) 921 462 205
Per scoprire altre curiosità di Segovia: Ufficio del turismo http://www.turismodesegovia.com , e-mail info@turismodesegovia.com e Tel.:+34 921466720
A Segovia si trova anche l’Alcazar: con i suoi giardini si staglia sul paesaggio e domina con l’imponenza, che solo una fortezza può avere. Un fossato a proteggerla e, al suo interno, un labirinto di stanze, che hanno visto personaggi e epoche trascorrere, rendendola oggi una sicura attrazione artistica, da contemplare da ogni punto di vista.
L’Alcazar è situato a Plaza de la Reina - Victoria Eugenia s/n - t el. (+34) 921 460 759 - (+34) 921 460 452

Per la sosta a Segovia:

  • Parcheggio incrocio Paseo Ezequiel Gonzales e Calle Puente Sancti Spiritu
  • Camping El Acueducto GPS: N 40.93125 E-4.09242 sito web -

Da Segovia verso Albarracin

Da Segovia si può decidere di tuffarsi nel frenetico ritmo di Madrid e vivere così la capitale della Spagna.
camper viaggi spagna AlbarracinTuttavia la campagna della Spagna centrale offre un calmo e tranquillo ambiente e un ritmo leggermente diverso, che per questo motivo può essere altrettanto apprezzabile.
Ritornare verso Zaragozza invita anche al passaggio in un altro punto di questa parte della Spagna: Albarracin.
A circa 300 km da Segovia, raggiungibile attraverso la N211, la A-3 oppure la N-320 Albarracín è l’antica capitale del regno di Taifa, camper viaggi spagna Sierra Albarracindichiarata monumento nazionale nell'anno 1961, è posto ottimale per osservare una fusione fra lo stile islamico e quello medievale.
Appena giunti si viene subito “accolti” da un recinto fortificato e si può ammirare come Albarracín si erga su un promontorio roccioso, protetta dal fiume Guadalaviar.
Facciate rosse, porte in legno, e dettagli in ferro battuto sono elementi centrali nell’architettura della città e che si incontrano passeggiando per le sue vie. Da visitare la casa de la Julianeta, la casa del Chorro e la casa de la calle de Azagra e i suoi monumenti come Torreón del Andador, la Alcazaba e la Torre del Agua.
Prima di lasciarsela alle spalle, anche la Cattedrale di El Salvador merita sicuramente un passaggio.
Da Albarracin a Zaragozza ci sono circa 180 km percorribili attraverso la A-3, per ritornare così al punto di partenza.

Per la sosta

CAMPING Ciudad de Albarracín (2a ) - Camino de Gea, s/n
 

 

Punteggio: 
2.2
Average: 2.2 (5 votes)