Tu sei qui

La Versilia e la sua avversione per i camperisti. Ma qualcosa sta cambiando...

Riceviamo dal Presidente del Versilia camper club e molto volentieri pubblichiamo
 
Abito in Versilia dal 1998 e sono diventato camperista dal 2000. Da allora, però, al Lido di Camaiore mi sento come un estraneo, indesiderato dalle Autorità.
Il motivo? Il camper !
Già, perchè se sei un turista itinerante non sei accettato in questo lembo di terra, la Versilia, che per amministratori locali e gestori di alberghi e hotel è considerata come un proprio feudo, un'usanza e un privilegio che nessuno vuole perdere.
Così appena mi sono reso conto di questa assurda situazione e del comportamento anomalo di questa casta mi sono subito ribellato e da quel momento, giorno dopo giorno, sto lavorando per il turismo itinerante, un turismo che non conosce crisi e che viene praticato da tante persone che vogliono sentirsi libere.
Nel 2003, con un nutrito gruppo di amici, ho costituito il Versilia Camper Club, di cui ricopro, con grande onore, la carica di presidente. Da allora mi sono impegnato a fare riaprire le porte della Versilia a tutti i turisti itineranti che vogliono fermarsi e visitarla.
Si tratta, infatti, di una terra bagnata da un mare stupendo, con una spiaggia di sabbia finissima colore dell'oro in estate e dai toni più grigi in inverno, che si trova alle spalle della Garfagnana con le sue stupende colline verdi e ricche di conifere che rappresentano il polmone di ossigeno della riviera. Uno spettacolo indescrivibile che merita di essere visto da tutti.
Quello che non capisco sono l'avversione verso i camperisti e il motivo che si nasconde dietro la decisione delle autorità locali di voler escludere da questo meraviglioso paradiso toscano i turisti con il camper, per la motivazione puerile che i camperisti si portano appresso un guscio di noce con il letto, la stufa e il frigorifero.
Ma signori Sindaci che firmate ordinanze per allontanarli, non pensate che questo nuovo turismo porti anche delle entrate nelle casse dei negozianti e ristoratori?
Pensate che non mangino, che non vadano in ristoranti, bar e pizzerie, che non amino l'arte e la cultura?
Signori amministratori scendete dal vostro piedistallo e accettate questi signori con il camper e il loro modo di divertirsi e di comportarsi.
Da anni mi dedico al Carnevale di Viareggio, evento che sta ottenendo sempre più successo. Quest'anno, l'Assessore al Turismo di Camaiore ha affidato proprio al Versilia Camper Club due piazze per ospitare i turisti itineranti in occasione del Carnevale di Viareggio che prevede, sabato 4 febbraio, una favolosa festa di apertura e poi sei appuntamenti con i corsi mascherati più famosi d'Italia, nelle domeniche 5, 12, 19 e 26 febbraio, oltre a martedì 21 e a sabato 3 Marzo in notturna, con i verdetti finali e uno spettacolo pirotecnico. Da rilevare che il Lido di Camaiore dista soli due chilometri da Viareggio ed è collegato dal Lungomare con la sua meravigliosa passeggiata.
E proprio per questa occasione, il Versilia Camper Club desidera ospitare in queste due piazze, vicinissime a Viareggio, tanti amici camperisti offrendo il parcheggio gratuito.
Inoltre, io stesso mi rendo disponibile per prenotare biglietti di ingresso al carnevale scontati a 13 euro, e visita guidata al Museo del Carnevale e agli hangar dove si costruiscono i carri allegorici.
Inoltre, organizziamo a prezzi scontati cene o pranzi di pesce in rinomati ristoranti sul lungomare per 26 euro a persona (e ragazzi a prezzi ridotti), degustazioni in pizzerie a 10 euro, per pizza, bibita e caffè, e siamo in grado di rifornirvi di acqua e scarico nell'area sosta che andremo a inaugurare a breve. Vi invito quindi a partecipare numerosi a questa grande occasione, in cui ci tengo a precisare, il Versilia Camper Club - anche se appena agli inizi - sta incominciando a cambiare la mentalità di accoglienza del nostro turismo in Versilia.
 
Saluti
Gino Bozzoli
 
Per informazioni e programma:
Tel. ore pasti al 347-9607104 mail: spinato@vodafone.it


Punteggio: 
0
Average: 0 (0 votes)