Tu sei qui

Itinerari in camper: Francia, l'Alta Normandia

“Il viaggio e’ una specie di porta , attraverso la quale, si esce dalla
realtà ”
Guy De Maupassant

Se vi va, aprite la porta e uscite dalla realtà iniziando il viaggio con noi. Lasciatevi condurre alla scoperta della Normandia, una terra dai colori variegati dove anche artisti e intellettuali dei secoli scorsi sono stati rapiti dalla bellezza dei luoghi.
La Senna Marittima (76), il Calvados (14), la Manche (50), l’Orne (61) e l’Eure (27) sono i cinque dipartimenti che formano la regione della Normandia; una delle regioni francesi piu’ conosciute e amate dai camperisti. Una regione che ha avuto un grande appuntamento con la storia quando, nel giugno 1944, gli alleati sbarcarono sulle spiagge del Calvados e dopo cruenti battaglie liberarono la Francia dagli invasori.
I paesaggi di Normandia sono ricchi di contrasti: la Senna Marittima con i suoi 130 km di maestose scogliere costituiscono uno scenario di rara bellezza; bianche scogliere la cui altezza varia dai 5 ai 100 metri e sono spezzate soltanto da bellissime cittadine, con i loro porticcioli.
L’Eure e le fresche vallate solcate dai meandri della Senna, prati dove pascolano beate le mucche e vaste distese di frutteti . Il Calvados conosciuto non solo per ”lo sbarco” ma anche per le sue cittadine mondane (Douville e Trouville ) senza dimenticare l’acquavite di mele e pere “il Calvados” appunto.
La Manche, un pezzo di Normandia confinante con il Massiccio Armoricano della Bretagna conosciuto ai piu’ per il famosissimo Mt. St. Michel e per i suoi paesaggi selvaggi del Cotentin. L’Orne con le sue piane i suoi rilievi boscosi e i corsi d’acqua: qui è nato il famoso formaggio Camembert. La dolce luce del cielo mette in risalto paesaggi punteggiati da borghi tranquilli, città fortificate e veri tesori gotici normanni in pietra, manieri, fortezze e abbazie mentre i forti venti spazzano via le nebbie mattutine che avvolgono i litorali. Le coste normanne sono caratterizzate dalle maree più ampie d’Europa, dove l’attrazione gravitazionale esercitata sulla terra dal sole e dalla luna fanno si che il moto periodico di ampie masse di acqua si alzino e si abbassino con frequenza giornaliera, essendo comunque la luna più vicina alla terra esercita un influsso maggiore. Le maree infatti raggiungono il massimo valore quando i tre corpi celesti: terra-luna-sole sono allineati sia in congiunzione sia in opposizione (fasi di luna nuova e luna piena).
Spiagge ghiaiose nell’Alta Normandia e di sabbia finissima nella Bassa Normandia, un mare ricco, una terra feconda conferiscono a questa regione una ricchezza straordinaria sottoforma di prelibati sapori che provengono dall’oceano e dai campi per soddisfare i palati piu’ delicati.
In questa prima parte vi abbiamo preparato un itinerario che abbraccia l'Alta Normandia e che vi guiderà nelle terre di Normandia percorrendi poco meno di 500 km. Potrete scegliere - in base al tempo di cui potrete disporre - se percorrerlo tutto o se invece scoprire le due province separatamente. ( visualizza l' itinerario completo)

Terre di Normandia
La Senna Marittima ( visualizza l'itinerario della Senna Marittima) e l’Eure ( visualizza l'itinerario dell'Eure)fanno parte dell’ Alta Normandia, terre dai mille volti che sviluppano tutta la loro bellezza con paesaggi selvaggi clicca per ingrandire incantatori ed unici dai colori vividi del cielo, del mare e dall’aria frizzante, luoghi immortalati sulle loro tele dai più grandi pittori impressionisti.
Percorrendo la strada costiera della costa d’Alabastro nella Senna Marittima oltre ad ammirare il meraviglioso paesaggio si incontrano graziosi villaggi e cittadine che meritano una visita. 
Iniziamo il nostro percorso da Eu, ( N50.048978 E1.418479) con la residenza reale del XVI sec. dai tetti in ardesia e dai singolari muri in pietra e mattoni. Bei saloni con arredamenti d’epoca, porcellane, quadri e un bel clicca per ingrandire parco che oltre a bei roseti ospita anche un camping municipale. Proseguiamo verso Treport, piccola cittadina situata all’estremità nord della regione che sorge ai piedi delle falaises della cote d’Alabatre. 
Una città che vive al ritmo del mare con le sue maree, il suo porto.
Una singolare funicolare collega l’altipiano delle falesie alla spiaggia; spiaggia che con i suoi 800 mt di lunghezza invita a lunghe passeggiate. Per la sosta: area municipale 12 posti: 7 euro/ 24h GPS: N50.056609 E1.38691
clicca per ingrandireProssima tappa Dieppe, città dominata da una fortezza che ospita il museo della storia locale; uno dei primi centri balneari del XIX sec. divenuto famoso per le frequentazioni dei vip dell’epoca. Il porto è stato uno dei più attivi della Normandia. 
Tutto ha inizio nel XIV sec. quando da qui partono le navi per l’Africa in cerca di spezie e avorio, il quartiere du Pollet ancor oggi è un concentrato di negozi di spezie e avori.
Area sosta per 50 mezzi - 7 euro /24h ( N49.930266 E1.0864) clicca per ingrandire

Poco distante da Dieppe verso l’interno, merita una deviazione il castello di Miromesnil ( N49.862711 E1.081227) che seduce per la sua diversità architetturale, le sue facciate e per aver dato i natali allo scrittore Guy de Maupassant.
Nel suo grande parco in mezzo a un bosco di querce sorge una cappella in pietra del XVIII sec. con gli interni finemente decorati. Tornando verso la costa percorriamo la strada turistica che si snoda tra terra e mare, la prossima tappa è il paesino di Saint-Valery-en-Caux incastonato nel fondo di una vallata lunga e stretta e diviso in due dal suo porto turistico.  Il vecchio quartiere des Penitents raggruppa vecchie case in pietra di pescatori con le stradine lastricate, si conclude con il convento dei Penitenti fondato da Francesco d’Assisi. 
Una meravigliosa casa a graticcio del XVI sec. si affaccia sul mare con belle sculture d’epoca , oggi ospita l’ufficio del turismo ma, un tempo e’ stata la casa di Henri IV.
Area sosta per 40 mezzi : 4 euro per tutto il giorno ( 49.867452 E0.715736)

“Un halte” a Fecamp, città d’arte e di storia
L’ Abbazia St.Trinità, il palazzo dei duchi di Normandia e il Palais Benedictine di ispirazione gotica rinascimentale sono i suoi tesori principali. Il Palais Benedictine custodisce un’importante collezione d’arte e la celebre distilleria dove nel 1510 il monaco benedettino Bernardo Vincelli si dilettava nella distillazione di erbe locali e spezie e da questi esperimenti nacque il famoso elisir Benedictine.
clicca per ingrandireArea sosta: costo 3 euro per i servizi da acquistarsi all’ufficio del turismo ( N49.760658 E0.371984) oppure area privata a pagamento poco distante sulla spiaggia ( N49.763361 E0.364715)
Situata tra Fecamp e Le Havre la cittadina balneare di Etretat (49°42′N 0°12′E) è rinomata per le sue falesie Amont e Avel con arco roccioso di Manneporte e la guglia Aiguille con i suoi 70 mt. d’altezza. Dall’alto di queste falesie si gode di un panorama fantastico sul Cap d’Antifer e la cappella N.Dame de la Garde dedicata ai marinai.
Da visitare in pieno centro cittadino il clos Lupine, museo dedicato al ladro gentiluomo Arsenio clicca per ingrandire Lupin.
Sosta per 32 mezzi - 5 euro per notte ( N49.700178 E0.215906)
Se proseguiamo verso Le Havre un’ altra grande attrazione che ogni anno richiama molti turisti è il Pont de Normandie
La struttura che emoziona e stupisce è situata all’estuario della Senna tra Le Havre e Honfleur, è un ponte sospeso che mette in comunicazione L’Alta Normandia alla Bassa Normandia. Entrato in funzione a gennaio 1995 è lungo 2143 mt. e può resistere a venti che soffiano sino ai 440km/h.

Scendendo lungo la Senna verso Rouen
Lasciandoci Le Havre alle spalle costeggiamo i meandri della Senna e ci addentriamo nella campagna ricca di frutteti, colline, pianure attraversate dalla Senna, e infine la città di Rouen che si affaccia sulla Senna.
Lungo la strada delle abbazie, situata in mezzo al verde, dove la Senna forma un'ansa sorge l’abbazia romanica di Jumieges, una delle più belle vestigia fondata nel 654 d.C.
Oggi l’edificio benedettino è gran parte in rovina ma rappresenta una delle più belle rovine francesi. Si può ammirare l’imponente facciata in pietra bianca fiancheggiata da due torri, le pareti laterali con un prato verde che fa da pavimento e il cielo da tetto.
Area sosta gratuita - ( N49.43083 E0.814843) oppure di fronte all’abbazia ( N49.431353 E0.817193clicca per ingrandire La citta’ di Rouen incanta per il suo patrimonio artistico. Il centro storico con le sue viuzze fiancheggiate da case a graticcio. La città dai cento campanili, la cattedrale Notre-Dame capolavoro gotico, le chiese gotiche St. Ouen e St.Maclou, la torre campanaria con il grosso orologio simbolo della città, il palazzo di giustizia , il Museo delle Belle arti e la piazza del vecchio mercato dove fu bruciata Jeanne d’Arc. Parking gratuito - ( N49.436527 E1.090038) ( vedi l'immagine)

Dal dipartimento della Senna Marittima a quello dell’Eure
Lasciata la Senna Marittima ci addentriamo nel dipartimento dell’Eure con il suo fascino discreto, calmo, terra di cultura e transizione verso l’oceano. La guida della regione lo definisce “pure nature” in tutte le sfumature del verde: verdi luminosi,verdi inglesi, percorsi da golf, verde tenero del lino e il verde dei pascoli.
Passata Rouen andiamo alla scoperta di Lyons-la-Foret, (N 49.39904 E1.466331) un piccolo paesino tra i più belli di Francia che sorge in mezzo a una foresta di faggi.
clicca per ingrandireCase a graticcio, piccoli cortili, giardini un mercato coperto del XVII sec. dove ogni giovedì si tiene ancora il mercato. Da non mancare la casa Ravel dove il celebre compositore visse per tre anni. Un piccolo villaggio di charme normanno dove il tempo sembra essersi fermato.
Les Andelys (N49.249265 E1.438327) situata in un’ansa della Senna è l’unione di due comuni separati da paludi.
Sopra Les Andelys sorge il castello Gaillard fatto costruire da Riccardo Cuor di Leone Re d’Inghilterra e Duca di Normandia per proteggere i confini normanni dal re di Francia Filippo Augusto.  
Il campanile della chiesa sovrasta orgogliosamente le case a graticcio mentre l’hopital St.Jacques del XVII sec. costruito dal duca Penthievre si distingue per la cupola del suo duomo riccamente decorata.
La città di Vernon (N49.091506 E1.470686) si trova a 80 km da Parigi alle porte dell’Eure. Situata in un paesaggio clicca per ingrandirepiacevole tra colline in calcare e foreste solcate dalla Senna, Vernon, vanta vecchie dimore a graticcio ornate da belle sculture in legno, una Collegiale in stile gotico fiammeggiante, un vecchio mulino che sorge su un ponte sulla Senna e un castello medievale. Costruito nel XVIII sec.il castello di Bizy è celebre per le sue scuderie simili a quelle di Versailles. Gli interni ospitano molti cimeli napoleonici, arazzi , boiseries dell’epoca e il museo delle carrozze. A circa 5 km da Vernon si trova Giverny (N49.077269 E1.524395) un piccolo paesino dove il pittore impressionista Claude Monet visse per 43 anni. I turisti potranno visitare la sua casa rosa dalle persiane verdi e passeggiare nel giardino che ha fatto da sfondo a parecchi quadri del pittore. Dove sostare in camper
Attraversiamo la Senna e andiamo a conoscere il capoluogo dell’Eure: la citta’ di Evreux ( N49.023084 E1.136107), di epoca gallo-romana. I bombardamenti della seconda guerra mondiale hanno purtroppo distrutto il clicca per ingrandire bel centro storico. Fortunatamente qualche monumento ha superato indenne la distruzione, tra questi troviamo: la torre campanaria, la cattedrale gotica Notre-Dame con meravigliose vetrate e il suo particolare organo, il Palazzo Episcopale che accoglie un museo e i resti di un teatro romano con i bagni e un acquedotto.
Proseguiamo il nostro viaggio per visitare il castello di Beaumesnil ( N49.01287 E0.707598) che sembra emergere dallo specchio d’acqua che lo circonda. Costruito nel 1663 in stile Luigi XIII, il castello soprannominato Versailles della Normandia si fa ammirare per le sue decorazioni in stile barocco. Il castello è circondato da un parco di 60 ettari vanta al suo interno una scala sospesa tra due piani, una rimarchevole biblioteca e il museo della rilegatura.
Riprendendo la strada verso nord, troviamo uno dei più bei villaggi di Francia: Le Bec Hellouin. (N49.231581 E0.72147 ) Il paesino si trova nel cuore della Valle del Risle con le sue case a graticcio colorate e l’abbazia medievale fondata nel 1034 ancora oggi occupata da una comunità di monaci benedettini. Accanto all’abbazia stupisce per le sue dimensioni la torre St. Nicolas del XV sec. costruita appositamente per ospitare le campane della chiesa.
Sempre nella valle della Senna, altra piacevole sorpresa la riserva un grazioso villaggio soprannominato la Venezia Normanna: Pont-Audemer. (N49.349944 E0.516654)
La sua posizione sul fiume Risle fa si che le case a graticcio si specchino nei s clicca per ingrandireuoi canali mentre antichi ponticelli in pietra collegano le viuzze del centro. Antichi essiccatoi dai tetti in ardesia ricordano l’antica vocazione del paesino per la lavorazione del cuoio e della carta. In prossimita’ dell’estuario della Senna si trova una vasta pianura alluvionale con le più grandi torbiere francesi: Les Marais Vernier. (N49.416377 E0.449269)
Un paesaggio molto particolare e pittoresco dell’Eure, case rustiche con tetti in paglia dette les chaumieres.
Lungo la Senna, Vieux-Port ( 49.425952,0.611827) è un grazioso paesino molto turistico per le sue numerose chaumieres. La zona è anche luogo di rifugio di molte specie ornitologiche. 



 


 


Autore: 
Redazione Camperlife
Punteggio: 
0
Average: 0 (0 votes)